PSICOLOGIA,  PSICOTERAPIA E MEDIAZIONE
colloquio psicologico - psicoterapia - mediazione familiare - consulenza di coppia - genitori e figli  - seduta di psicoterapia  

psicoterapia - psicologo psicoterapeuta - mediatore familiare - consulenza familiare - terapia di coppia - bioenergetica 

Studio di Psicologia, Psicoterapia - Analisi Bioenergetica, Consulenza di Coppia e Mediazione Familiare
20123 Milano, Via San Vincenzo 3 - tel. 02 58105826 - cell. 347 2593935
Zona Corso Genova, Darsena, Navigli, XXIV Maggio, De Amicis, Sant'Ambrogio, Papiniano, Solari, Olona, Coni Zugna, Cesare Correnti, Torino, Duomo

psicologia psicoterapia
 
  psicologia
  psicoterapia
  che cosa é la mf
  é dedicata a
  quanto dura
  le sue regole
  il mediatore
  disagio dei figli
  consulenza familiare
  lo studio
  chi siamo
  contatti
  psicologia
l' autostima  
lo stress  
dimagrire, peso  
la fase edipica  
la donna isterica  
il narcisismo  
il carattere  
il complesso di inferiorità  
il senso di colpa  
identità e immagine  
bambini maschi  
bambine femmine  
egocentrismo  
la nevrosi  
l'allattamento  
bambini tutto cuore  
l'anoressia  
sovrappeso obesità  
la depressione  
la paura  
attacco di panico  
disturbi dissociativi  
coronavirus  
il sintomo  
la solitudine  
la realtà  
la saggezza  
l'anziano saggio  
la creatività  
sesso e sessualità  
perversioni sessuali  
maturità sessuale  
amori dolorosi  
il fallimento del matrimonio  
liti e conflitti  
il bambino libero  
l'educazione dei figli: si, no, devi  
la motivazione  
la mente umana  
sigmund freud  
lo sviluppo psicosessuale  
transfert e controtransfert  
i meccanismi di difesa dell'Io  
lo sviluppo psicosociale  
J. Bowlby teoria dell'attaccamento  
psicoterapia inferno paradiso  
* Bioenergetica *  
bioenergetica  
psicoterapia bioenergetica  
la sua storia  
psicoterapia corporea  
energia vitale  
grazia e bellezza  
grazia e bellezza dei bambini  
genitori adeguati  
giudicare i bambini  
psiche e soma  
il grounding  
rabbia e collera  
blocchi e tensioni  
paura e rabbia  
amore e regole  
il cavalletto bio  
il corpo vibrante  
gli occhi e l'anima  
educazione vasino  
energia carattere  
illusione e realtà  
il piacere  
la malattia  
la libertà interiore  
psiche e soma  
classi di esercizi  
classi a milano  
le strutture caratteriali  
il carattere schizoide  
il carattere orale  
il carattere psicopatico  
il carattere masochista  
il carattere rigido  
il narcisismo patologico  
carattere e corpo  
la diagnosi  
corpo e psiche  
organizzazione personalità  
ideale illusione io  
psicoterapia, diffidenza e sessualità  
l'arte della psicoterapia  
proiezioni e psicoterapia  
SIAB nascita genitorialità  
Saper dire "No"  
.














 
 

home> psicologia > stress

stress

Lo stress è una risposta di adattamento a degli stressor (stimoli di diversa natura che portano l'oganismo e la psiche allo stress). Essa può essere fisiologica, ma può avere anche dei risvolti patologici. Si distinguono fra stressor benefici, chiamati eustress (dal greco eu che significa "bene) che offrono energia e vitalità all'organismo, inducendo il sistema nervoso alla produzione di catecolammine (adrenalina e noradrenalina) e il sistema endocrino alla attivazione e alla azione degli ormoni corticosteroidi; e gli stressor nocivi, detti distress (dal greco dys che significa "in peggio) che possono portare ad un abbassamento delle difese immunitarie, oltre ai primari segnali di allarme (ansia, tensione muscolare, tachicardia, insonnia, ecc.).

Lo stress si manifesta attraverso una

  • prima fase di allarme a carico del sistema simpatico che predispone l'individuo alla risposta motoria: lotta e fuga, alla quale segue una
  • fase di "scarica" per mezzo del sistema parasimpatico, con conseguente rilascio di catecolamine, tra cui la dopamina, che attiva la sensazione del piacere. Un esempio è il rapporto sessuale: fase di eccitazione, carico a livello del sistema simpatico e fase di scarica orgastica, governata dal sistema parasimpatico. E' nota la sensazione intensa di pace e piacere che segue, soprattutto per effetto del rilascio di dopamina endogena. Nell'impotenza orgastica avviene un fenomeno che non consente la scarica fisiologica, mantenendo l'organismo in uno stato di tensione.

Possiamo affermare che lo stress "buono" eustress, è rappresentato dall'equilibrio nell'alternanza dei due sistemi del sistema nervoso vegetativo o autonomo, in una danza energetica dove la carica rispetta la soggettiva finestra di tolleranza e la scarica anticipa la sensazione di pace e piacere, che prepara l'organismo ad una nuova vitalità.

Nella vita relazionale di una persona troviamo stress oggettivi, collegati ai molteplici eventi stressanti e vissuti attraverso le proprie tensioni di tratto. Le tensioni di tratto sono inscritte nell' armatura caratteriale e quindi croniche e inconsce. Una seconda tipologia sono gli stress soggettivi, che avviano nell'organismo tensioni di stato, cioè riferibili a condizioni contingenti, come la sensibilità personale, la storia personale, le sue conseguenze per l'individuo e tutti gli elementi proiettivi.  Quando una persona non riesce a sciogliere le proprie tensioni muscolari croniche e, di conseguenza, risolvere i propri problemi esistenziali, aumentano le isole di stress, che si sommano a quelle prodotte dalle tensioni croniche. In questo modo la naturale "scarica" trova ostruzioni che non permettono alla tensione di stemperarsi, aumentano in questo modo le tensioni di tratto.
Un esempio: allo stesso evento stressante costituito da una persona maleducata che ci insulta per futili motivi (una precedenza, la coda alla cassa del bar, etc.) l'individuo "A" si arrabbia, manifesta in qualche modo la sua contrarietà, quindi si calma e si dimentica dell'accaduto. L'individuo "B" anche dopo ore, rimugina continuamente per l'accaduto e porta il suo malumore in tutti gli ambienti che incontra successivamente: ufficio, casa, famiglia, amici, partner, etc. In questa persona si manifestano anche modificazioni fisiche e metaboliche: il respiro non fluisce liberamente e profondamente, la frequenza cardiaca è alterata, la rabbia è inglobata, si strutturano tensioni muscolari che, se non scaricabili, favoriscono uno stato di diffuso malessere e tensione. Ci troviamo in una vera fase di resistenza allo stress che, se dovesse perdurare nel tempo, sarà inevitabile una fase di crollo, con tutte le conseguenze connesse, malattia sia fisica, sia psichica: insonnia, dolori muscolari, debolezza del sistema immunitario, intolleranza, apatia, depressione. Il disagio si spalma sull'intera vita relazionale, sbiadendo la percezione dei molteplici colori della vita. L'esistenza si fa cupa e grigia, una situazione che predispone alla malattia psicosomatica. Per migliorare questa situazione è necessario contattare le proprie risorse e recuperare il potenziale congelato nelle tensioni muscolari. Le classi di esercizi di bioenergetica aiutano ad entrare in contatto con il respiro, ad approfondirlo liberando il diaframma, ad allentare le proprie tensioni muscolari per trovare una vita migliore e pulsante. Sentire il proprio corpo consente significa sentire la propria vitalità emotiva. Si contatta la possibilità per di poter percepire la vita che scorre nel corpo. In una società dove il corpo viene intellettualizzato e usato come una macchina, poter offrire un momento di contatto profondo con l'energia presente risveglia la gioia di vivere.
Importantissimo nel corso delle classi è la possibilità di agire gli impulsi aggressivi in un ambiente ed in una situazione protetta, ed esprimere tutte quelle emozioni negative che, per vari motivi, non possiamo sfogare. Alexander Lowen (1975) ci insegna come l'inibizione dell'espressione fisica di un'emozione porti alla contrazione di quei muscoli coinvolti nel gesto.

In conclusione, lo stress è un elemento essenziale nella vita, se in armonia, aiuta ad ampliare per adattamento le nostre potenzialità, in questo caso parliamo di austress. Esistono tuttavia, elementi soggettivi strutturati nel corso dell'esistenza, che predispongono a "caricare" tensioni senza l'opportunità di scaricarle adeguatamente, elevando lo stato di tensione, tipico delle condizioni di pericolo. In questo caso è necessario rispettare, curare e amare la nostra abitazione terrena, il nostro corpo.

 

 


Dott. Cosimo Aruta
Psicologo, Psicoterapeuta, Analista Bioenergetico
Iscritto all'Ordine degli Psicologi della Lombardia con il n° 12147

     

psicoterapia - sostegno psicologico - consulenza psicologica - colloquio psicologico - liti e conflitti - lo studio

P. Iva 11664040158 Dott. Cosimo Aruta, psicologo, psicoterapeuta, analista bioenergetico CBT, supervisore, mediatore familiare. Studio M.F. Via San Vincenzo 3 20123 Milano - cell. 347 2593935. Zona Corso Genova, Porta Genova, Piazza Cantore, Darsena, Navigli, XXIV Maggio, De Amicis, Sant'Ambrogio, Papiniano, Solari, Olona, Coni Zugna, Cesare Correnti, Piazza Vetra, Via Torino, Duomo. Zona, Zone: Piazza Sant'ambrogio, Via Edmondo De Amicis, Via Carducci, Via San Vittore, Piazza Cadorna, Castello Sforzesco, Brera, Via Olona, Viale Papiniano, Via Coni Zugna, Via Foppa, Via Solari, Piazza Napoli, Via Washington, Piazza Piemonte, Corso Vercelli, Piazza Baracca, Corso di Porta Vercellina, Via Boccaccio, Piazza Conciliazione, Piazza Cadorna, Corso Genova, Porta Genova, Via Cristoforo Colombo, Via Vigevano, Viale Gorizia, Darsena, Piazza XXIV Maggio, Corso di Porta Ticinese, Colonne di San Lorenzo, Via Meda, Navigli, Alzaia Naviglio Grande, Alzaia Naviglio Pavese, Piazza Carrobbio, Via Torino, Piazza Duomo, Via Orefici, Corso Magenta, Via Boccaccio, Via Vincenzo Monti, Via Meravigli, Piazza Cordusio, Piazza Missori, Corso Italia, Corso di Porta Romana, Via Molino Delle Armi, Via Santa Sofia, Viale Gabriele D'Annunzio, Via San Damiano, Viale Beatrice D'Este, Corso Venezia, Corso Monforte, Via Senato, Piazza Cavour, Via Fatebenefratelli, Piazza Meda, Viale Bligny, Via Bocconi, Viale Beatrice D'Este, Viale Sabotino. Fermata metropolitana vicina/Fermate metropolitane vicine. Linea Rossa: De Angeli, Wagner, Pagano, Conciliazione, Cadorna, Cairoli, Cordusio, Duomo, San Babila, Porta Venezia. Linea Verde: Romolo, Porta Genova, Sant'Agostino, Sant'ambrogio, Cadorna, Lanza, Moscova. Linea Gialla: Porta Romana, Crocetta, Missori, Duomo, Montenapoleone, Turati, Repubblica. Linea Blu: Washington Bolivar, Foppa, Via San Michele Del Carso, Sant'ambrogio, De Amicis, Vetra, Santa Sofia, Sforza Policlinico, San Babila, Tricolore. Studio di psicologia, psicoterapia, consulenza di coppia.
Aut. Pubbl. Ordine degli Psicologi della Lombardia. rif. nr. 08/10756 - e-mail: **info@mediazionefamiliaremilano.it**   

I documenti contenuti in questo sito sono solo a livello informativo e non vanno intesi come sostituti di una visita specialistica