*home*     -     psicologo a domicilio - bioenergetica - nevrosi e tensioni - studio psicologia psicoterapia - psicoterapia - crisi di coppia 

Benvenuti! Questo sito è dedicato a  chi sente sofferenza, difficoltà nelle relazioni più importanti e desidera iniziare un percorso psicologico. E' sempre possibile migliorare la qualità della propria vita. Studio di Psicologia, Psicoterapia - Analisi Bioenergetica, Consulenza di Coppia e Mediazione Familiare
20123 Milano, Via San Vincenzo 3  -  tel. 02 58105826 - cell. 347 2593935

Zona Corso Genova, Darsena, Navigli, XXIV Maggio, De Amicis, Sant'Ambrogio, Papiniano, Solari, Olona, Coni Zugna, Cesare Correnti, Torino, Duomo

psicologia psicoterapia
 
  psicologia
  psicoterapia
  che cosa é la mf
  é dedicata a
  quanto dura
  le sue regole
  il mediatore
  disagio dei figli
  consulenza familiare
  lo studio
  chi siamo
  contatti
  psicologia
l' autostima  
lo stress  
dimagrire, peso  
la fase edipica  
la donna isterica  
il narcisismo  
il carattere  
il complesso di inferiorità  
il senso di colpa  
identità e immagine  
bambini maschi  
bambine femmine  
egocentrismo  
la nevrosi  
l'allattamento  
bambini tutto cuore  
l'anoressia  
sovrappeso obesità  
la depressione  
la paura  
attacco di panico  
disturbi dissociativi  
coronavirus  
il sintomo  
la solitudine  
la realtà  
la saggezza  
l'anziano saggio  
la creatività  
sesso e sessualità  
perversioni sessuali  
maturità sessuale  
amori dolorosi  
il fallimento del matrimonio  
liti e conflitti  
il bambino libero  
l'educazione dei figli: si, no, devi  
la motivazione  
la mente umana  
sigmund freud  
lo sviluppo psicosessuale  
transfert e controtransfert  
i meccanismi di difesa dell'Io  
lo sviluppo psicosociale  
J. Bowlby teoria dell'attaccamento  
cervello e psicoterapia  
psicoterapia inferno paradiso  
* Bioenergetica *  
bioenergetica  
psicoterapia bioenergetica  
la sua storia  
psicoterapia corporea  
energia vitale  
grazia e bellezza  
grazia e bellezza dei bambini  
genitori adeguati  
giudicare i bambini  
nausea e cibo  
psiche e soma  
il grounding  
rabbia e collera  
blocchi e tensioni  
paura e rabbia  
amore e regole  
il cavalletto bio  
il corpo vibrante  
gli occhi e l'anima  
educazione vasino  
energia carattere  
illusione e realtà  
il piacere  
la malattia  
la libertà interiore  
psiche e soma  
classi di esercizi  
classi a milano  
le strutture caratteriali  
il carattere schizoide  
il carattere orale  
il carattere psicopatico  
il carattere masochista  
il carattere rigido  
il narcisismo patologico  
carattere e corpo  
la diagnosi  
corpo e psiche  
organizzazione personalità  
ideale illusione io  
psicoterapia, diffidenza e sessualità  
l'arte della psicoterapia  
proiezioni e psicoterapia  
SIAB nascita genitorialità  
Saper dire "No"  
.
















 
 

home> psicologia > bioenergetica > analisi bioenergetica, struttura del carattere e osservazione del corpo

Analisi bioenergetica, struttura del carattere e osservazione del corpo

Uno dei principali obiettivi della terapia bioenergetica è quello di ristabilire il libero movimento dell'energia, (circolazione del sangue e dei flussi corporei), intervenendo in modo mirato sui blocchi energetico emozionali presenti nel paziente e riscontrabili a tre livelli: psichico, emozionale e fisico.

A livello psichico l'Io funge da mediatore tra il mondo interno e quello esterno, fra se stessi e gli altri: in questa mediazione è proprio l'Io che controlla l'immagine di se da offrire al mondo esterno, e sceglie quali sentimenti e impulsi esprimere. L'interazione tra l'Io e il corpo si attua in un processo dialettico, in cui l'Io plasma il corpo attraverso il controllo che esercita sulla muscolatura volontaria. Nel corso dello sviluppo, quando l'espressione di un sentimento non è accettata nel mondo del bambino, egli è costretto a inibire l'emozione mediante la contrazione dei muscoli atti all'espressione dell'emozione stessa. Quando tale inibizione si ripete sistematicamente nel tempo, segue un automatismo involontario. L'Io abbandona il controllo sull'azione proibita e ritira l'energia dall'impulso. Il controllo dell'impulso diventa allora inconscio e il muscolo rimane rigido e contratto, automaticamente. In assenza di una consapevolezza cognitiva, l'intervento psicoterapeutico mira proprio a risolvere questa situazione inconscia, sia a livello psichico, sia lavorando sulle emozioni emergenti, sia a livello corporeo: questa complessa combinazione di lavoro sul corpo e lavoro psicoanalitico costituisce l'essenza dell'Analisi Bioenergetica. In relazione agli effetti delle vicissitudini sperimentate dal bambino nelle prime fasi della vita, per l’analisi bioenergetica si strutturano posizioni difensive costituenti i tratti caratteriali, divise in cinque tipologie. Ogni tipologia presenta un particolare sistema di difesa diverso dagli altri. La struttura caratteriale non indica la persona nella sua totalità, ma unicamente la sua posizione difensiva. Inoltre, non esistono nella realtà tipi “puri”, ognuno miscela all’interno della sua personalità diversi schemi difensivi. In un individuo la personalità è determinata dalla vitalità, dalla forza degli impulsi positivi o negativi e dalle difese per contenerli secondo il principio di realtà. La diagnosi si può definire solo prendendo in considerazione il comportamento globale. Le turbe si risolvono attraverso la qualità della relazione terapeutica. I tipi sono cinque:

SCHIZOIDE ORALE         PSICOPATICO       MASOCHISTA        RIGIDO

A questi tipi si aggiunge il NARCISISMO, elemento trasversale, che può essere presente in tutte le tipologie caratteriali.
La struttura del carattere definisce il modo in cui un individuo tratta il proprio bisogno di amare, la sua ricerca di intimità e il suo desiderio di piacere. (Alexander Lowen, Bioenergetica, Feltrinelli, Milano, 2004, cap. V° - pag. 148).
Lungo un asse che raggiunge la salute emotiva, caratterizzata dalla spontaneità nel protendersi verso l’esterno per ricercare il contatto e l’amore; il disturbo schizoide si trova all’inizio, con un ritiro dall’intimità, sentita come eccessivamente minacciosa.
Le altre tipologie caratteriali sono distribuite ordinatamente da sinistra verso destra, in funzione di quanto configgono con la salute psichica, intesa come capacità di intimità e contatto.

  • Il carattere schizoide evita il contatto. A lui è stato negato il diritto di esistere.
  • Il carattere orale riesce a stabilire un’intimità unicamente per soddisfare il suo bisogno di calore e aiuto. Gli è stato negato il diritto ad essere nutrito.
  • Il carattere psicopatico riesce ad entrare in contatto solo con chi ha bisogno di lui, in modo da poter controllare la relazione. Ha sperimentato la negazione del diritto di essere sostenuto nella propria identità.
  • Il carattere masochista stabilisce un rapporto con un atteggiamento di sottomissione. La paura tipica del masochista nasce da una convinzione: che l’espressione di un sentimento negativo, o il riconoscimento della propria libertà, provochi la rottura del rapporto e la perdita del contatto intimo. La negazione sofferta riguarda il diritto di essere libero.
  • Il carattere rigido rimane sempre sulle difensive. In questo modo l’intimità ed il coinvolgimento emotivo nelle relazioni è sempre parziale. L’ultimo piano della sua casa emotiva rimane inaccessibile. L’eziologia della problematica si trova nel complesso edipico, nell’angoscia di castrazione, nel senso di colpa e nell’odio represso.

La costante in tutte le strutture caratteriali è una coabitazione di:
Bisogno di intimità, di auto espressione e paura che i due elementi possano escludersi a vicenda. La struttura del carattere di un individuo rappresenta il miglior compromesso raggiunto nei primi anni della sua vita. Ogni posizione difensiva si struttura nel corpo di un bambino, segue il suo sviluppo, condiziona la postura in modo cronico e presenta caratteristiche fisiche specifiche, osservabili in terapia.

L’osservazione del corpo, ideale e illusione dell’Io

Occorre riconoscere che nella maggior parte dei casi gli interventi terapeutici non riescono ad aiutare l’individuo a risolvere i suoi conflitti e a ritrovare la pace della mente. Secondo Alexander Lowen i motivi del fallimento sono essenzialmente due: il primo è la mancata comprensione da parte del terapeuta della natura del problema; il secondo, che si riallaccia al primo, è l’eccessivo assegnamento sull’insight per ottenere la modifica del comportamento. E’ necessario prendere in considerazione il corpo, osservarne i movimenti e interpretarne il modo di esprimersi per capire l’individuo e per valutare e trattare i disturbi emotivi. Questi disturbi sono strutturati nel corpo e si manifestano nella sua mancanza di grazia. Un’analisi o una terapia che si concentri principalmente sul disturbo o sul sintomo presentato non è un approccio olistico, perché non abbraccia la totalità dell’individuo. L’obiettivo della grazia non può essere conseguito con il solo lavoro della mente. E’ un errore ritenere che i profondi conflitti emotivi possano essere risolti unicamente con il ragionamento cosciente. La parte di gran lunga maggiore delle nostre azioni e del nostro comportamento è governata da sentimenti e impulsi di cui possiamo avere o non avere la consapevolezza. L’analisi cerca di portare alla coscienza queste forze inconsce, per quanto minacciose possano essere. Per gettar luce sull’inconscio la psicoanalisi si fonda in larga misura sulle associazioni libere, i lapsus linguae, l’interpretazione dei sogni e l’analisi del transfert. L’analisi junghiana privilegia soprattutto l’interpretazione dei sogni. Anche se i pazienti diventano consapevoli di qualche loro motivazione inconscia, in genere questi insight non portano a un cambiamento significativo. Gli atteggiamenti e i comportamenti nevrotici sono ampiamente strutturati nel corpo dalle tensioni muscolari croniche, sulle quali la mente non ha alcun controllo. E’ necessario allentare queste tensioni per poter risolvere il conflitto. Secondo Alexander Lowen, la bioenergetica è una tecnica più potente ed efficace della sola analisi perché offre una via diretta all’inconscio.
Con la lettura del linguaggio del corpo il terapeuta riesce subito a individuare i conflitti della personalità del paziente nelle zone di rigidità e tensione cronica. Da parte sua il paziente, lavorando sul corpo, impara a sentire le tensioni e a entrare in contatto diretto con il proprio inconscio. Quest’approccio non trascura il ricorso all’analisi verbale, comprese l’interpretazione dei sogni e l’analisi della resistenza e del transfert, ma concentra l’attenzione in primo luogo sul corpo. Si ammorbidisce la rigidità, si allentano le tensioni croniche e il corpo è libero di sentire la vita dello spirito, riacquistando così la grazia naturale. (Alexander Lowen, La spiritualità del corpo, Astrolabio, Roma, 1991, cap. X° - pag. 141).

Per un’esplorazione diagnostica attraverso l’impianto teorico bioenergetico, saranno elencate in modo analitico le caratteristiche fisiche e le tensioni del corpo determinate dalle posizioni difensive.

TESTA:

SCHIZOIDE

Non allineata alla spina dorsale, viso scarno e teso

ORALE

Tensioni alla nuca (emicranie), al cingolo scapolare, agli occhi e alla mascella. Testa inclinata in avanti. Occhi richiedenti e affascinanti.

PSICOPATICO

Testa molto carica: tensione oculare, occipitale e alla base del cranio, testa tondeggiante.

MASOCHISTA

Testa carica ed incassata nelle spalle, come se la mano di un gigante  l’avesse schiacciata nel cingolo scapolare.

RIGIDO

Testa ben allineata, lineamenti armonici del cranio e del volto.

NARCISISTA

Testa molto carica, blocco alla nuca, tensione diffusa in tutto il volto.

OCCHI:

SCHIZOIDE

Congelati, privi di vitalità, vuoti e terrorizzati, assoluta mancanza di contatto, come se osservasse un punto dietro la testa del suo interlocutore.

ORALE

Imploranti e pieni di richieste, tendenti alla miopia.

PSICOPATICO

Sguardo intenso, brillante, controllante, giudicante e deduttivo.

MASOCHISTA

Sospettosi, ingenui ed innocenti. Comunicano sofferenza, confusione, spesso sono contornati da occhiaie.

RIGIDO

Vivaci con uno sfondo malinconico.

NARCISISTA

Sguardo sfuggente e contratto.

MASCELLA (serrata in tutte le situazioni):

SCHIZOIDE

Serrata, bocca sottile e mandibola sfuggente.

ORALE

Serrata, bocca morbida ma piena di amarezza. Espressione infantile.

PSICOPATICO

Serrata, con inibizione all’impulso di succhiare.

MASOCHISTA

Serrata, contratta a tratti durante la conversazione.

RIGIDO

Serrata, attenta e volitiva.

NARCISISTA

Serrata e fredda.

COLLO:

SCHIZOIDE

Sottile e rigido, spostato in avanti o indietro. In alcuni casi il collo è orientato da un lato.

ORALE

Lungo, sottile, rigido e spostato in avanti.

PSICOPATICO

Robusto e sciolto.

MASOCHISTA

Largo, corto, compresso, come schiacciato da una mano poggiata sulla testa.

RIGIDO

Rigido e ben allineato alla spina dorsale.

NARCISISTA

Sottile o grosso con blocco alle vertebre cervicali. Gola stretta che limita l’espressione vocale.

SPALLE:

SCHIZOIDE

Strette e sollevate, come appese ad un gancio immaginario.

ORALE

Anteposte, collassate, talvolta accompagnate da scapole alate.

PSICOPATICO

Squadrate, frequentemente anteposte, ampio asse bisacromiale, buon tono dei muscoli deltoidi.

MASOCHISTA

Depresse, ampia escursione sterno-costo-clavicolare, forti trapezi.

RIGIDO

Retroposte (si tiene indietro), buona mobilità articolare, buon tono muscolare.

NARCISISTA

Strette e ipotoniche, in presenza di tratti paranoici simili allo psicopatico.

TORACE:

SCHIZOIDE

Stretto, contratto e poco vitale.

ORALE

Concavo, collassato, sterno depresso.

PSICOPATICO

Ampio, gonfio e squadrato.

MASOCHISTA

Possente, peloso nel maschio, buon tono dei muscoli pettorali, anche se si presentano spesso retratti.

RIGIDO

Ampio, forte, muscoli pettorali tonici ed elastici, armonico e proporzionato.

NARCISISTA

Infantile (pettorali ipotonici), collassato o gonfio.

BRACCIA:

SCHIZOIDE

Sottili e deboli, scoordinate nei movimenti.

ORALE

Ipotoniche, scarsa vitalità, appaiono penzolanti dalle spalle.

PSICOPATICO

Forte tensione nella parte superiore, ad inserzione con le spalle.

MASOCHISTA

Corte e forti, avambracci piuttosto sviluppati, pelosi nel maschio.

RIGIDO

Toniche e ben proporzionate, forti muscoli bicipiti e brachioradiali.

NARCISISTA

Sottili o grosse ma prive di armonia, come sconnesse.

DORSO:

SCHIZOIDE

Rigido e contratto, frequenti patologie del rachide.

ORALE

Morbido, ipotonia dei muscoli trapezi e dei muscoli dorsali.

PSICOPATICO

Cingolo scapolare elevato, spalle anteposte, mobile l’articolare scapolo omerale, rigida la scapolo toracica, ampio asse bisacromiale, corto quello bisiliaco.

MASOCHISTA

Muscoli trapezi e gan dorsali corti e ipertrofici.

RIGIDO

Armonia e bel disegno muscolare, tensioni al gran dorsale e ai muscoli paravertebrali.

NARCISISTA

Sottile e ipotonico, contrario se in presenza di tratti paranoici.

BACINO:

SCHIZOIDE

Corto asse bisiliaco, anca retroversa.

ORALE

Immaturo, anca retroversa, basculante e morbido.

PSICOPATICO

Molto teso, stretto nel maschio e grosso nelle donne.

MASOCHISTA

Anca retrovesa e collassata, come se avesse la “coda tra le gambe”

RIGIDO

Antiverso, in condizione di costante carica, forti muscoli lombari.

NARCISISTA

Sottodimensionato al resto del corpo, appare privo di energia.

ARTI INFERIORI:

SCHIZOIDE

Ipotonici e con scarso addensamento lipidico, ginocchia contratte. I polpacci appaiono “stecchiti”.

ORALE

Lunghi, ipotonici e sottili, ginocchia rigide.

PSICOPATICO

Deboli, magri, con polpacci particolarmente ipotonici. Palesemente sproporzionati rispetto la parte superiore: ampia e gonfia.

MASOCHISTA

Tozzi, grossi, polpacci molto sviluppati, ginocchio valgo.

RIGIDO

Tonici, proporzionati nello sviluppo muscolare, ginocchia flessibili.

NARCISISTA

Rigidi, tesi, possono presentare il ginocchio varo.

CAVIGLIE:

SCHIZOIDE

Rigide, scarsa mobilità articolare, limitata flessione dorsale del piede.

ORALE

Deboli, soggette a traumi.

PSICOPATICO

Sottili e rigide.

MASOCHISTA

Sottili o grosse ma molto solide e forti, buona flessione dorsale del piede.

RIGIDO

Flessibili e solide, proporzionate a gambe e cosce.

NARCISISTA

Contratte e deboli, sofferenti nella posizione di grounding.

PIEDI:

SCHIZOIDE

Piccoli, sottili, freddi, inclinati verso l’esterno, dita “aggrappate” e rigide.

ORALE

Arco plantare collassato, piccoli con dita poco definite e morbide.

PSICOPATICO

Sottili o poco sviluppati. Arco plantare cavo con dita tozze, oppure piatto, con dita aggrappate.

MASOCHISTA

Tozzi, larghi, piatti, infantili. A volte le dita sono aggrappate.

RIGIDO

Belli, proporzionati, carichi, simmetrici, dita ben radicate.

NARCISISTA

Contratti, dita con forme insolite.

ESPRESSIONE CORPOREA:

SCHIZOIDE

Astenica o flaccida.

ORALE

Longilinea, infantile, affusolata.

PSICOPATICO

Seduttiva e manipolativa.

MASOCHISTA

Rozza, taurina e tarchiata.

RIGIDO

Bella, armonica, forte, carica di energia.

NARCISISTA

Indefinita.

Nessun tipo è un tipo puro. Ogni persona possiede uno schema di difesa personale. Ogni personalità può avere tutti gli schemi difensivi di tutti i caratteri o di alcuni di essi, alcuni possono essere prevalenti, altri meno presenti; la "miscela" di queste caratteristiche rappresenta l'unicità di una persona.

 

Dott. Cosimo Aruta
Psicologo, Psicoterapeuta, Analista Bioenergetico
Iscritto all'Ordine degli Psicologi della Lombardia con il n° 12147

 

Studio di psicologia, psicoterapia, consulenza di coppia, mediazione familiare a Milano

psicoterapia individuale - cura dell’ansia, della depressione, dello stress del disagio relazionale ed esistenziale

psicoterapia di coppia - meccanismi inconsci possono condizionare gioie, liti, conflitti, tradimenti e incomprensioni familiari

psicoterapia di gruppo - di analisi bioenergetica, la conduzione che si struttura anche attraverso il linguaggio del corpo

colloquio psicologico - è un incontro tra uno psicologo e una persona che lo contatta a causa di un malessere

ansia e attacchi di panico - la respirazione corta è condizionata da difese caratteriali per la sopravvivenza infantile

depressione, calo di energia - inchioda l'individuo, tristezza, sconforto, disagio, malinconia, si impossessano di lui

problemi caratteriali, relazionali - bisogno di intimità e auto espressione, paura che i due elementi possano escludersi

 

 

     

psicoterapia - sostegno psicologico - consulenza psicologica - colloquio psicologico - liti e conflitti - lo studio

P. Iva 11664040158 Dott. Cosimo Aruta, psicologo, psicoterapeuta, analista bioenergetico CBT, supervisore, mediatore familiare. Studio M.F. Via San Vincenzo 3 20123 Milano - cell. 347 2593935. Zona Corso Genova, Porta Genova, Piazza Cantore, Darsena, Navigli, XXIV Maggio, De Amicis, Sant'Ambrogio, Papiniano, Solari, Olona, Coni Zugna, Cesare Correnti, Piazza Vetra, Via Torino, Duomo. Zona Piazza Sant'ambrogio, Via Edmondo De Amicis, Via Carducci, Via San Vittore, Piazza Cadorna, Castello Sforzesco, Via Dante, Foro Buonaparte, Brera, Via Olona, Viale Papiniano, Via Coni Zugna, Via Foppa, Via Solari, Piazza Napoli, Via Washington, Via Buonarroti, Piazza Piemonte, Corso Vercelli, Piazza Baracca, Corso di Porta Vercellina, Via Boccaccio, Piazza Conciliazione, Corso Genova, Porta Genova, Via Cristoforo Colombo, Via Vigevano, Viale Gorizia, Darsena, Piazza XXIV Maggio, Corso di Porta Ticinese, Porta Ludovica, Colonne di San Lorenzo, Via Meda, Navigli, Alzaia Naviglio Grande, Alzaia Naviglio Pavese, Piazza Carrobbio, Via Torino, Piazza Duomo, Via Orefici, Corso Magenta, Via Boccaccio, Via Vincenzo Monti, Via Meravigli, Piazza Cordusio, Piazza Missori, Corso Italia, Corso di Porta Romana, Via Molino Delle Armi, Via Santa Sofia, Viale Gabriele D'Annunzio, Via San Damiano, Viale Beatrice D'Este, Corso Venezia, Corso Monforte, Via Senato, Piazza Cavour, Via Fatebenefratelli, Piazza Meda, Viale Bligny, Via Bocconi, Viale Beatrice D'Este, Viale Sabotino. Fermata metropolitana vicina/Fermate metropolitane vicine. Linea Rossa: De Angeli, Wagner, Pagano, Conciliazione, Cadorna, Cairoli, Cordusio, Duomo, San Babila, Porta Venezia. Linea Verde: Romolo, Porta Genova, Sant'Agostino, Sant'ambrogio, Cadorna, Lanza, Moscova. Linea Gialla: Porta Romana, Crocetta, Missori, Duomo, Montenapoleone, Turati, Repubblica. Linea Blu: Washington Bolivar, Foppa, Via San Michele Del Carso, Sant'ambrogio, De Amicis, Vetra, Santa Sofia, Sforza Policlinico, San Babila, Tricolore. Studio di psicologia, psicoterapia, consulenza di coppia. Psicologo a domicilio. A Milano psicologo a domicilio
Aut. Pubbl. Ordine degli Psicologi della Lombardia. rif. nr. 08/10756 - e-mail: **info@mediazionefamiliaremilano.it**   

I documenti contenuti in questo sito sono solo a livello informativo e non vanno intesi come sostituti di una visita specialistica