PSICOLOGIA,  PSICOTERAPIA E MEDIAZIONE
colloquio psicologico - psicoterapia - recensioni google - consulenza di coppia - genitori e figli  - seduta di psicoterapia  

psicoterapia - psicologo a domicilio - mediazione familiare - consulenza familiare - terapia di coppia - dicono di me 

Benvenuti! Questo sito è dedicato a  chi sente sofferenza, difficoltà nelle relazioni più importanti e desidera iniziare un percorso psicologico. E' sempre possibile migliorare la qualità della propria vita. Studio di Psicologia, Psicoterapia - Analisi Bioenergetica, Consulenza di Coppia e Mediazione Familiare. Via San Vincenzo 3 - 20123 Milano. Tel. 347 2593935 Zona Corso Genova, Darsena, Navigli, XXIV Maggio, De Amicis, Sant'Ambrogio, Papiniano, Foppa, Washington, Corso Vercelli, Corso Magenta, Via Torino, Piazza Missori, Solari, Giambellino, Olona, Coni Zugna, Cesare Correnti, Torino, Duomo

psicologia psicoterapia
 
  SERVIZI OFFERTI
  ARTICOLI DI PSICOLOGIA PSICOTERAPIA
l' autostima  
lo stress  
dimagrire, peso  
la fase edipica  
la donna isterica  
il narcisismo  
il carattere  
il complesso di inferiorità  
il senso di colpa  
identità e immagine  
bambini maschi  
bambine femmine  
egocentrismo  
la nevrosi  
l'allattamento  
bambini tutto cuore  
l'anoressia  
la vigoressia  
sovrappeso obesità  
la depressione  
la paura  
attacco di panico  
disturbi dissociativi  
coronavirus  
il sintomo  
la solitudine  
la realtà  
la saggezza  
fiabe psicologia  
l'anziano saggio  
la creatività  
amore maturo  
sesso e sessualità  
perversioni sessuali  
fantasie sessuali  
maturità sessuale  
amori dolorosi  
il fallimento del matrimonio  
liti e conflitti  
il bambino libero  
l'educazione dei figli: si, no, devi  
la motivazione  
la mente umana  
sigmund freud  
lo sviluppo psicosessuale  
transfert e controtransfert  
i meccanismi di difesa dell'Io  
lo sviluppo psicosociale  
J. Bowlby teoria dell'attaccamento  
ARTICOLI DI PSICOTERAPIA  
bioenergetica  
psicoterapia bioenergetica  
la sua storia  
psicoterapia corporea  
psicoterapia inferno paradiso  
energia vitale  
cervello e psicoterapia  
grazia e bellezza  
grazia e bellezza dei bambini  
conflitto tra io e corpo  
genitori adeguati  
giudicare i bambini  
amore e paradiso  
nausea e cibo  
psiche e soma  
il grounding  
rabbia e collera  
blocchi e tensioni  
paura e rabbia  
amore e regole  
il cavalletto bioenergetico  
misure cavalletto bioenergetico  
il corpo vibrante  
gli occhi e l'anima  
educazione vasino  
energia carattere  
illusione e realtà  
il piacere  
la malattia  
la libertà interiore  
psiche e soma  
classi di esercizi  
classi a milano  
le strutture caratteriali  
il carattere schizoide  
il carattere orale  
il carattere psicopatico  
il carattere masochista  
il carattere rigido  
il narcisismo patologico  
carattere e corpo  
la diagnosi  
corpo e psiche  
organizzazione personalità  
ideale illusione io  
psicoterapia, diffidenza e sessualità  
l'arte della psicoterapia  
proiezioni e psicoterapia  
SIAB nascita genitorialità  
Saper dire "No"  
  articoli di psicoterapia
  mediazione familiare
  consulenza familiare
  lo studio
  chi siamo
  contatti
 
.


















 
 

home> psicologia > aforismi, pensieri e citazioni

Aforismi, pensieri e citazioni.   

In questa pagina saranno pubblicati aforismi, pensieri e citazioni intorno al mondo della psicologia e psicoterapia.

La principessa e il ranocchio. Relazione paziente terapeuta
In questa favola per bambini dei fratelli Grimm, il re obbliga la principessa a stare sempre con questo ranocchio a lei disgustoso. Un giorno il ranocchio le disse: "questa notte desidero dormire nel letto insieme a te". La principessa si ribellò e si rifiutò energicamente, dicendogli: "No, perché mi fai schifo". Lo prese e lo gettò con tutte le sue forze contro la parete: "Adesso starai zitto, brutto ranocchio"! Ma quando cadde a terra, non era più un ranocchio: era un principe dai begli occhi ridenti. La trasformazione avvenne perché finalmente qualcuno gli ha detto la verità. La morale insegna che la falsità rende brutti e la verità abbellisce. Questa riflessione é molto utile in psicoterapia, dove lo smascheramento attraverso la verità controtransferale del terapeuta favorisce l'azione terapeutica. L'ascolto profondo del paziente e di se stessi é già terapia. L'impulso all'azione senza sentire è l'espressione del fare, un movimento narcisistico del terapeuta che allontana dal vero incontro. L'ascolto profondo di se - ad esempio, sento antipatia, permette di andare avanti, la domanda successiva sarà - perchè sento antipatia? Non sentirlo o negarlo a se stessi, inquina la relazione terapeutica di falsità. Il terapeuta sostiene il paziente quando può rinunciare alla sua illusione narcisistica che gli impone di capire tutto e subito, di essere performante nella relazione terapeutica. Scendere dal palco, accettare che può essere utile rimanere in ascolto senza fare nulla. C'é un parallelo con il bisogno di armonia e splendore dei bambini. Cosa fa un bambino quando il suo castello di sabbia non é bello come lo aveva pensato? Lo distrugge. Questa reazione nell'adulto porta a distruggere tutto quello che si costruisce e non é perfetto. Attraversare e superare l'illusione narcisistica permette di fare finalmente qualcosa di buono e godere dell'imperfezione e della meraviglia della vita. Un proverbio insegna: "se non c'é il cavallo, va bene anche l'asino".

Consigli e psicoterapia
Il terapeuta non deve dare alcun consiglio, diversamente il paziente non cresce. Può indicare una strada possibile e aiutarlo a trovare lui una soluzione. Si aiutano i pazienti a contattare il loro ideale dell'io e incontrare la risposta. Il problema da affrontare è che spesso i pazienti si identificano con la parte svalutata dell'Io. E' più facile questa posizione, saranno gli altri i "cattivi", il semplicemente non sono capace. Per immaginare un parallelo attraverso una fiaba, pensiamo una rielaborazione della favola della bella addormentata nel bosco. Il principe azzurro arriva, la principessa sale sul cavallo e gli dice: "dove mi porti"? Il principe risponde: "non lo so, la favola é tua". 

Scoprire il sé
Per scoprire il vero sé, inteso come la spontaneità originaria del bambino in evoluzione e crescita, l’essere creativi e sentirsi individui a pieno titolo, occorre liberare energia sottratta alla gioia di vivere. Essere individui, significa esistere anche indipendentemente da ciò che è fuori di noi. Se il nostro sentirci vivi dipende esclusivamente da ciò che è fuori di noi, quando l'esperienza non é gratificante, cessa anche la sensazione di sentirci vivi.
Un esempio è la sensazione di essere esclusi, rifiutati. Ricordo il periodo della mia adolescenza, si andava in discoteca al pomeriggio e si alternavano balli individuali e balli di coppia, i classici lenti. Era abitudine che i ragazzi invitassero a ballare le ragazze. Ricordo un mio caro amico, se riceveva un no, non osava tentare un invito ad un'altra ragazza, ricordo il suo sguardo di tristezza e rassegnazione. Al contrario, un altro, che chiamerò Federico, non se ne dava affatto pena. Rivolgeva l'attenzione su un'altra persona, anche a fianco a colei che aveva rifiutato l'invito. Risultato, Federico ballava e si divertiva ad ogni occasione danzante! Una riflessione successiva, dopo tanti anni, mi ha fatto ricordare che le mamme di questi due amici erano assolutamente diverse. La prima, severa, castrante e svalutante. La seconda allegra, incoraggiante e amorevole. Tuttavia, il destino non è inesorabilmente segnato, esiste una possibilità per sentirsi vivi anche quando ciò che proviene dall’esterno è precario, frustrante o insufficiente. Il falso sé, quello adattato alle vicissitudini e traumi dell'esistenza, ci orienta verso la classificazione frettolosa, come dividere l'universo in buoni e cattivi. Possiamo gradualmente allenarci a non vedere la vita solo in bianco e nero, esaltando il negativo. Possiamo superare la tendenza a essere giudicanti con etichette per tutti per paura di poter essere ancora feriti, come é avvenuto nell'infanzia. Quando per una madre il bambino immaginato durante la gravidanza è diverso dal bambino reale e lei non é pronta per sentire e accogliere, rispecchierà solo quello che immagina e non la vera realtà del bambino. Il bambino svilupperà di se parti rispecchiate e parti non rispecchiate. In seguito il piccolo trascurerà le parti non rispecchiate dalla madre, perdendo il suo vero sé e questa alterazione della realtà condizionerà il suo destino.  Da adulti siamo portati a sopravvalutare il negativo e svalutare/dimenticare il positivo. E' importante potersi chiedere:
"cosa c'è di positivo nei tuoi ricordi da bambino?
"Chi ti ha permesso di sviluppare le tue risorse?"
Ci salva la consapevolezza dei beni ricevuti dalla vita. Mantenere il positivo e lasciare scorrere il negativo. Il grounding permette di creare un confine con il negativo dentro e fuori l'individuo. Le emozioni e le situazioni positive ci creano la base sicura su cui far poggiare il nostro equilibrio adulto. Bisogna fare attenzione a non farci "scippare" le cose positive dalle cose negative. Una goccia di nero nel bianco non annerisce tutto, colora solo un pochettino.

 

Dott. Cosimo Aruta
Psicologo, Psicoterapeuta, Analista Bioenergetico
Iscritto all'Ordine degli Psicologi della Lombardia con il n° 12147

 

Studio di psicologia, psicoterapia, consulenza di coppia, mediazione familiare a Milano

psicoterapia individuale - cura dell’ansia, della depressione, dello stress del disagio relazionale ed esistenziale

psicoterapia di coppia - meccanismi inconsci possono condizionare gioie, liti, conflitti, tradimenti e incomprensioni familiari

psicoterapia di gruppo - di analisi bioenergetica, la conduzione che si struttura anche attraverso il linguaggio del corpo

colloquio psicologico - è un incontro tra uno psicologo e una persona che lo contatta a causa di un malessere

ansia e attacchi di panico - la respirazione corta è condizionata da difese caratteriali per la sopravvivenza infantile

depressione, calo di energia - inchioda l'individuo, tristezza, sconforto, disagio, malinconia, si impossessano di lui

problemi caratteriali, relazionali - bisogno di intimità e auto espressione, paura che i due elementi possano escludersi

 



     

psicoterapia - sostegno psicologico - consulenza psicologica - colloquio psicologico - liti e conflitti - lo studio

P. Iva 11664040158 Dott. Cosimo Aruta, psicologo, psicoterapeuta, analista bioenergetico CBT, supervisore, mediatore familiare. Studio M.F. Via San Vincenzo 3 20123 Milano - cell. 347 2593935. Zona Corso Genova, Porta Genova, Piazza Cantore, Darsena, Navigli, XXIV Maggio, De Amicis, Sant'Ambrogio, Papiniano, Solari, Olona, Coni Zugna, Cesare Correnti, Piazza Vetra, Via Torino, Duomo, San Babila, Corso Vittorio Emanuele, Via Larga, Piazza Santo Stefano. Zona Piazza Sant'ambrogio, Via Edmondo De Amicis, Via Carducci, Via San Vittore, Piazza Cadorna, Castello Sforzesco, Via Dante, Foro Buonaparte, Brera, Via Olona, Viale Papiniano, Via Coni Zugna, Piazza Aquileja, Via Foppa, Via Solari, Piazza Napoli, Via Washington, Via Buonarroti, Piazza Piemonte, Corso Vercelli, Piazza Baracca, Corso di Porta Vercellina, Via Washington, Via Lorenteggio, Via Boccaccio, Piazza Conciliazione, Corso Genova, Porta Genova, Via Cristoforo Colombo, Via Vigevano, Viale Gorizia, Darsena, Piazza XXIV Maggio, Corso di Porta Ticinese, Porta Ludovica, Colonne di San Lorenzo, Via Meda, Navigli, Alzaia Naviglio Grande, Alzaia Naviglio Pavese, Piazza Carrobbio, Via Torino, Piazza Duomo, Via Orefici, Corso Magenta, Via Boccaccio, Via Vincenzo Monti, Via Meravigli, Piazza Cordusio, Piazza Missori, Corso Italia, Corso di Porta Romana, Via Molino Delle Armi, Via Santa Sofia, Viale Gabriele D'Annunzio, Via San Damiano, Corso di Porta Vittoria, Tribunale, Piazza V Giornate, Corso XXII Marzo, Viale Beatrice D'Este, Corso Venezia, Corso Monforte, Via Senato, Piazza Cavour, Via Fatebenefratelli, Piazza Meda, Viale Bligny, Via Bocconi, Viale Beatrice D'Este, Viale Sabotino. Fermata metropolitana vicina/Fermate metropolitane vicine. Linea Rossa: Inganni, Gambara, De Angeli, Wagner, Pagano, Conciliazione, Cadorna, Cairoli, Cordusio, Duomo, San Babila, Porta Venezia. Linea Verde: Romolo, Porta Genova, Sant'Agostino, Sant'ambrogio, Cadorna, Lanza, Moscova. Linea Gialla: Porta Romana, Crocetta, Missori, Duomo, Montenapoleone, Turati, Repubblica. Linea Blu: Washington Bolivar, Foppa, Lorenteggio, Via San Michele Del Carso, Sant'ambrogio, De Amicis, Vetra, Santa Sofia, Sforza Policlinico, San Babila, Tricolore, Corso Buenos Aires, Piazzale Loreto. Studio di psicologia, psicoterapia, psicoterapia di coppia, consulenza di coppia. Psicologo a domicilio.
Aut. Pubbl. Ordine degli Psicologi della Lombardia. rif. nr. 08/10756 - e-mail: **info@mediazionefamiliaremilano.it**   

I documenti contenuti in questo sito sono solo a livello informativo e non vanno intesi come sostituti di una visita specialistica