PSICOLOGIA,  PSICOTERAPIA E MEDIAZIONE
colloquio psicologico - psicoterapia - mediazione familiare - consulenza di coppia - genitori e figli  - seduta di psicoterapia  

psicoterapia - psicologo a domicilio - mediatore familiare - consulenza familiare - terapia di coppia - bioenergetica 

Benvenuti! Questo sito è dedicato a  chi sente sofferenza, difficoltà nelle relazioni più importanti e desidera iniziare un percorso psicologico. E' sempre possibile migliorare la qualità della propria vita.
Studio di Psicologia, Psicoterapia - Analisi Bioenergetica, Consulenza di Coppia e Mediazione Familiare
20123 Milano, Via San Vincenzo 3 - tel. 02 58105826 - cell. 347 2593935
Zona Corso Genova, Darsena, Navigli, XXIV Maggio, De Amicis, Sant'Ambrogio, Papiniano, Solari, Olona, Coni Zugna, Cesare Correnti, Torino, Duomo

psicologia psicoterapia
 
  psicologia
  psicoterapia
  che cosa é la mf
  é dedicata a
  quanto dura
  le sue regole
  il mediatore
  disagio dei figli
  consulenza familiare
  la scelta del partner d'amore  
  le dinamiche della coppia  
  i giochi della coppia  
  l'attaccamento  
  la crisi di coppia  
  il tradimento  
  il ciclo di vita della famiglia  
  patto coniugale  
  sesso sessualità  
  terapia di coppia  
  psicologia
  psicoterapia
  lo studio
  chi siamo
  contatti
 
















 
 

home> consulenza familiare > il tradimento nel rapporto di coppia

il tradimento nel rapporto di coppia

Il tradimento tra persone unite da un legame d'amore è considerato da sempre un comportamento riprovevole, tuttavia si tratta di un fenomeno molto diffuso e trasversale; non dipendente da: cultura, etnia o ceto sociale.
La pratica del tradimento non è solo un fenomeno contemporaneo, negli anni '40 Alfred Charles Kinsey, fondatore del Kinsey Institute for Research in Sex Gender and Reproduction, nel suo noto "Rapporto sul comportamento sessuale degli americani" ha evidenziato che almeno il 50% dei mariti aveva cominciato una relazione extraconiugale prima dei 40 anni e che oltre il 25% delle donne tradiva il proprio marito.

Che cosa è il tradimento?
Esistono più tipologie di tradimento?

La risposta al primo quesito deve considerare la natura umana. Dal punto di vista della attrazione naturale tra i sessi, l'animale uomo non è monogamo ma poligamo. La natura "accende" i nostri sensi quando la complementarietà tra appartenenti a sessi opposti nella specie umana potrebbe garantire un ottimo stato di salute per il prodotto di una eventuale unione sessuale. Tuttavia, elementi fisiologici, le inclinazioni, la cultura ed i riferimenti valoriali, costituiscono variabili determinanti nella sensazione percettiva di ogni individuo. In altre parole, ci sentiamo attratti nell'immediatezza da chi ci piace particolarmente, indipendentemente da regole e costumi (il colpo di fulmine). Questo fenomeno naturale avviene indipendentemente dal fatto che un essere umano sia legato sentimentalmente con un patto d'amore ad un altro (unione, convivenza, matrimonio). Certamente, una persona soddisfatta del suo rapporto sentimentale e in pace con la sua anima, è molto meno sensibile alle tentazioni che la natura non manca di offrire attraverso i numerosi esemplari umani, distribuiti praticamente per tutto il pianeta. La nostra volontà può disciplinare il comportamento, ma non ha alcun potere nei confronti della nostra natura, condizionata, come per tutti gli esseri viventi, dall'adattamento all'ambiente: "Teoria dell'evoluzione, uno dei pilastri della biologia moderna". Rinnegare la nostra animalità significa rinnegare secoli, millenni di evoluzione, avvenuti con non pochi sforzi: "Desmond Morris, zoologo ed etologo inglese, studioso del comportamento animale e umano".
Considerando la nostra natura, possiamo affermare che non si tradisce con il pensiero, non si tradisce con il desiderio, non si tradisce con le emozioni. Sentire pulsioni umane non può in nessuna sede essere considerato tradimento, diversamente saremmo tutti traditori. La base di un rapporto sincero e leale dal quale può nascere e cresce la famiglia possiede radici profonde.

Per rispondere alla domanda: Che cosa è il tradimento? La risposta risiede nei principi e nelle convinzioni individuali, il tradimento non è uguale per tutti. Le donne degli eschimesi si uniscono con l'ospite e questa usanza locale, per la loro cultura non è considerato un tradimento. Al contrario, la nostra cultura punisce questa manifestazione di ospitalità, giudicandola scandalosa e immorale. Differenze così profonde tra le culture suggeriscono la risposta: "il vero tradimento in un rapporto di coppia è rappresentato dall'inganno, figlio della paura". Non raccontarsi, non aprirsi, recitare un ruolo, indossare una maschera sono tutti elementi che tradiscono la personal amata. La sincera, serena e leale esposizione dei propri valori, della propria morale e del proprio punto di vista è la grande dimostrazione di amore e di fedeltà verso il proprio partner. La fedeltà in amore suggerisce, ad esempio: "Ti amo e non ti temo, se anche tu mi ami, sicuramente desideri conoscermi fino in fondo". "Ti stimo, ti rispetto e desidero che la tua scelta sia incondizionata, quindi ti dono l'opportunità di  conoscermi profondamente e di scegliermi se ti piaccio veramente".

Il vero tradimento mette in pericolo il progetto di vita insieme, con tutte le conseguenze.

Essere rigidi e non elastici; egoisti, indifferenti e non empatici; bugiardi e non sinceri, autoritari e non autorevoli; sono gli elementi che tendono a sgretolare la struttura di un rapporto di amore e, quindi, preparare il terreno fertile per il tradimento, nella sua forma più distruttiva.

In un autentico rapporto d'amore non possiamo negare al nostro partner il diritto di dissentire dalle nostre convinzioni e di arrabbiarsi. Sfortunatamente, in alcune coppie uno dei due nega all'altro il diritto di arrabbiarsi e di esprimere liberamente le proprie opinioni. Questa negazione, avviene frequentemente perché uno della coppia interpreta l'umana e possibile espressione di collera, conseguente ad una discussione animata su tematiche delicate, come una sfida alla sua autorità. Le sue convinzioni profonde, unite ad un super io normativo che non transige, recita: "è come la penso io e basta, non se ne parla più". Riguardo le divergenze di opinione sui valori fondanti di una coppia, non è raro avere idee confuse sull'amore, come conseguenza dei precetti morali assimilati da bambini sull'amore verso i genitori e verso il prossimo. In ogni caso, l'uso della propria aggressività per "domare" una situazione di amore costituisce il tradimento contro l'amore stesso.

UNA FORMA DI TRADIMENTO:
Introdurre potere e autorità in un rapporto d'amore equivale a tradirlo.

Quando l'autorità di uno penetra nel rapporto di coppia, il naturale impulso ad aprirsi con la persona amata si congela, anche se l'amore per raggelarsi richiede ripetute delusioni.
Se per tradimento intendiamo unicamente un comportamento intimo con un altro partner,  anche se a seguito di una insufficiente comunicazione tra persone unite da un patto d'amore (matrimonio, convivenza o semplicemente stare insieme stabilmente), dovremmo sforzarci di capire la possibile antica genesi.

TUTTI GLI ADULTI SONO STATI BAMBINI.
I bambini hanno due oggetti d'amore: la madre e il padre. Con loro conoscono la felicità che si prova in un rapporto circolare (amare e essere amati). Per i bambini che hanno subito violenze e comportamenti inadeguati da parte dei genitori, la gioia dell'adolescenza viene barbaramente compromessa. In questo caso, anche se la realtà dell'amore è smarrita, se ne conserva il sogno, diversamente la vita sarebbe senza colori e vuota. E' la speranza della beatitudine ritrovata che dà senso alla vita. Quando si incontra una persona che ricorda concretamente la persona amata e perduta dell'infanzia, è come se si compiesse un miracolo. Se questo rapporto sfocia in una unione stabile e ci accorgiamo di una differenza significativa tra desiderio e realtà, il paradiso che sembrava reale si trasforma in una illusione, un crudele inganno del destino. Perché a questo punto si tradisce? Per tentare di ritrovare il paradiso perduto, possibilmente in una situazione di realtà non lontana dal reale desiderio.
 

Dott. Cosimo Aruta
Psicologo, Psicoterapeuta, Mediatore Familiare
Iscritto all'Ordine degli Psicologi della Lombardia con il n° 12147

 

Studio di psicologia, psicoterapia, consulenza di coppia, mediazione familiare a Milano

psicoterapia individuale - cura dell’ansia, della depressione, dello stress del disagio relazionale ed esistenziale

psicoterapia di coppia - meccanismi inconsci possono condizionare gioie, liti, conflitti, tradimenti e incomprensioni familiari

psicoterapia di gruppo - di analisi bioenergetica, la conduzione che si struttura anche attraverso il linguaggio del corpo

colloquio psicologico - è un incontro tra uno psicologo e una persona che lo contatta a causa di un malessere

ansia e attacchi di panico - la respirazione corta è condizionata da difese caratteriali per la sopravvivenza infantile

depressione, calo di energia - inchioda l'individuo, tristezza, sconforto, disagio, malinconia, si impossessano di lui

problemi caratteriali, relazionali - bisogno di intimità e auto espressione, paura che i due elementi possano escludersi



 
     

psicoterapia - sostegno psicologico - consulenza psicologica - colloquio psicologico - liti e conflitti - lo studio

P. Iva 11664040158 Dott. Cosimo Aruta, psicologo, psicoterapeuta, analista bioenergetico CBT, supervisore, mediatore familiare. Studio M.F. Via San Vincenzo 3 20123 Milano - cell. 347 2593935. Zona Corso Genova, Porta Genova, Piazza Cantore, Darsena, Navigli, XXIV Maggio, De Amicis, Sant'Ambrogio, Papiniano, Solari, Olona, Coni Zugna, Cesare Correnti, Piazza Vetra, Via Torino, Duomo. Zona Piazza Sant'ambrogio, Via Edmondo De Amicis, Via Carducci, Via San Vittore, Piazza Cadorna, Castello Sforzesco, Via Dante, Foro Buonaparte, Brera, Via Olona, Viale Papiniano, Via Coni Zugna, Via Foppa, Via Solari, Piazza Napoli, Via Washington, Via Buonarroti, Piazza Piemonte, Corso Vercelli, Piazza Baracca, Corso di Porta Vercellina, Via Boccaccio, Piazza Conciliazione, Corso Genova, Porta Genova, Via Cristoforo Colombo, Via Vigevano, Viale Gorizia, Darsena, Piazza XXIV Maggio, Corso di Porta Ticinese, Porta Ludovica, Colonne di San Lorenzo, Via Meda, Navigli, Alzaia Naviglio Grande, Alzaia Naviglio Pavese, Piazza Carrobbio, Via Torino, Piazza Duomo, Via Orefici, Corso Magenta, Via Boccaccio, Via Vincenzo Monti, Via Meravigli, Piazza Cordusio, Piazza Missori, Corso Italia, Corso di Porta Romana, Via Molino Delle Armi, Via Santa Sofia, Viale Gabriele D'Annunzio, Via San Damiano, Viale Beatrice D'Este, Corso Venezia, Corso Monforte, Via Senato, Piazza Cavour, Via Fatebenefratelli, Piazza Meda, Viale Bligny, Via Bocconi, Viale Beatrice D'Este, Viale Sabotino. Fermata metropolitana vicina/Fermate metropolitane vicine. Linea Rossa: De Angeli, Wagner, Pagano, Conciliazione, Cadorna, Cairoli, Cordusio, Duomo, San Babila, Porta Venezia. Linea Verde: Romolo, Porta Genova, Sant'Agostino, Sant'ambrogio, Cadorna, Lanza, Moscova. Linea Gialla: Porta Romana, Crocetta, Missori, Duomo, Montenapoleone, Turati, Repubblica. Linea Blu: Washington Bolivar, Foppa, Via San Michele Del Carso, Sant'ambrogio, De Amicis, Vetra, Santa Sofia, Sforza Policlinico, San Babila, Tricolore. Studio di psicologia, psicoterapia, consulenza di coppia. Psicologo a domicilio. A Milano psicologo a domicilio
Aut. Pubbl. Ordine degli Psicologi della Lombardia. rif. nr. 08/10756 - e-mail: **info@mediazionefamiliaremilano.it**   

I documenti contenuti in questo sito sono solo a livello informativo e non vanno intesi come sostituti di una visita specialistica